Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Dopo la vittoria di Gasparre alla Settimana Lombarda, Amore & Vita – McDonald’s volta pagina e riparte con grande ottimismo e convinzione verso il prossimo appuntamento, Il Giro d’Oro che si correrà domenica, giorno di Pasqua, in provincia di Trento. “Gasparre purtroppo non sarà al via” - spiega in tono amareggiato il manager Fanini – “la caduta nello sprint dell’ultima tappa della Lombarda che ha coinvolto i nostri atleti di punta Gasparre e Kairelis, non solo ci ha privati della soddisfazione di ottenere il secondo posto in classifica generale della corsa ma ci ha obbligati a lasciare proprio Graziano a riposo a causa di un brutto ematoma al gluteo che ad oggi non gli ha ancora permesso di risalire in bicicletta”. Alle parole di Cristian Fanini si aggiunge la delusione del direttore sportivo Roberto Pelliconi che contava di avere una squadra super per questo appuntamento di Pasqua: “è un vero peccato” – commenta l’ex due volte campione italiano Pelliconi e aggiunge “con Gasparre in questa condizione avremmo potuto fare la nostra figura anche nelle classiche del nord. E’ un peccato che le nuove regole Pro Tour siano così restrittive, sono infatti certo che al momento la nostra squadra se fosse stata invitata alle classiche avrebbe fatto molto meglio di tante altri team sulla carta più blasonate di noi. Comunque adesso pensiamo al Giro d’Oro, una corsa molto prestigiosa ed impegnativa. Cercheremo di fare il massimo per non risentire dell’assenza del nostro leader, potremmo contare su Kairelis - anch’egli comunque sempre convalescente a causa della caduta e quindi non al top come si sperava – su Stundzia che alla Lombarda ha ottenuto un ottimo terzo posto ed è giunto tra i primi in classifica generale e su Fanelli che sta crescendo di giorno in giorno e sono sicuro che tra poco ci regalerà una vittoria”. Oltre a questi atleti Amore & Vita McDonald’s schiererà al via anche gli altri italiani Simone Guidi e Daniele Di Batte, i polacchi Krol e Lorek ed il “coccodrillo dello Zimbabwe” Tim Jones. Ed è proprio su Jones che patron Ivano Fanini punta moltissimo, la corsa infatti si addice moltissimo agli scalatori e nessuno più di Tim Jones ha, secondo uno dei più rispettati talent scout del ciclismo mondiale come Fanini, doti migliori per imporsi su percorsi così impegnativi. Dopo il Giro d’Oro Amore & Vita – McDonald’s rimarrà a Trento dove da martedì prenderà parte ad uno dei giri a tappe più significativi e prestigiosi del calendario italiano, il Giro del Trentino.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page