Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Si sta chiudendo la stagione agonistica 2007 ed è tempo di bilanci in casa Amore & Vita – McDonald’s.
162 i successi totali per i colori del team di Patron Ivano Fanini, complessivi di 13 maglie in campionati nelle varie specialità.
16 le vittorie al momento, visto che il team sarà impegnato dal 1 all’11 Novembre in Cina al Tour of Hainan. Nove le ha conquistate lo sprinter Ivan Quaranta (7 prove del Giro d’Italia delle piste, il Campionato Italiano della velocità olimpica sempre su pista e la tappa conclusiva della Settimana Lombarda davanti a Danilo Napolitano della Lampre), quattro il polacco Goralewski, una lo svedese Stevenson, una – molto importante – il lituano Kairelis (Giro d’Oro in Trentino), ed una (prova di Coppa del Mondo su pista) per il russo Kovalev, giunto anche 5° al Campionato del Mondo di Palma di Maiorca (nello Scratch).
Chiaramente i due successi più prestigiosi sono quelli ottenuti da Quaranta e Kairelis in Italia, soprattutto perché colti in una fase della stagione molto importante, ovvero poco prima del Giro d’Italia.
Tuttavia, per il management del team, anche gli altri successi sono da considerarsi prestigiosi: “per un team come il nostro che fa della guerra al doping la principale ragione di vita, ogni risultato, anche il più piccolo, assume una rilevanza estremamente importante – spiega il Team Manager Cristian Fanini – aver lottato spesso ad armi pari con gli atleti più forti, partendo dal presupposto che noi lavoriamo affinché i nostri atleti vadano veramente a ‘pane ed acqua’, ed aver vinto due competizioni in Italia come la tappa alla Lombarda ed il Giro d’Oro, in un momento cruciale della stagione in cui erano presenti tutti gli atleti più in forma che avrebbero preso parte alla corsa rosa, ci riempie di grande soddisfazione. Soprattutto se si pensa che sia Napolitano (battuto da Quaranta) che Laverde (battuto da Kairelis), hanno poi vinto entrambi una tappa al Giro, si capisce quanto forte stessero pedalando i nostri ragazzi. Qualche atleta purtroppo ha deluso, e mi riferisco al rumeno Stoica, allo spagnolo Carballo ed alcuni atleti polacchi, altri invece non hanno vinto ma sono comunque andati molto forte, soprattutto il giovane lituano Sinicinas, il polacco Bury ed il più giovane dei fratelli Stevenson, Michael. Per altri invece è stata la sfortuna ad essere protagonista assoluta della loro stagione, come per Graziano Gasparre che ad inizio stagione è stato colto da broncopolmonite e poi da mononucleosi, e per Ruslan Ivanov (proveniente tra l’altro da un anno di inattività). Tuttavia anche loro nel corso della stagione hanno dimostrato buone cose, soprattutto in prospettiva della prossima stagione in cui cercheranno sicuramente riscatto. Tirate le somme, siamo comunque molto soddisfatti e lo sono anche i nostri sponsor. Adesso non ci resta che iniziare a gettare le basi per la prossima stagione con l’intento di migliorare sempre di più”.
Amore & Vita – McDonald’s tuttavia non è soltanto professionisti, ma anche dilettanti elite/under 23, esordienti e soprattutto giovanissimi.
Anche da questi team sono arrivate numerosissime soddisfazioni: la compagine dilettantistica diretta da Scarselli ha ottenuto sette centri tra cui due internazionali con il talentuoso Davide Bonuccelli. Da ricordare anche le vittorie e le performance dell’uzbeko Kostantin Volik (vincitore della gara nazionale Città di Empoli) e quelle di Gianluca Maggiore. Mentre gli esordienti hanno visto il nuovo “Re Leone” Francesco Marchini, come dominatore assoluto della categoria in Italia con nove successi (mai stato battuto in volata) tra cui il Campionato Toscano. Ma una parentesi molto importante va aperta per il vivaio di giovanissimi, considerato da tutti come il più forte ed organizzato d’Italia. Questi bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, hanno vinto tutto quello che c’era da vincere in ogni categoria e disciplina (strada, gimcana, mountain bike).
I risultati più soddisfacenti sono arrivati sicuramente da Mattia Bevilacqua (Mamma e Papà Fanini – McDonald’s – Livorno) e da Nicolas Nesi (Amore & Vita – Mcdonald’s - Capannori). Il primo, corridore livornese ottimamente diretto da Lombardi, Brondi e Tesi, è stato il protagonista assoluto della sua categoria (G4), vincendo ben 25 corse, tra le quali spiccano il Mondialito di Gimcana e MTB, ed il Campionato Italiano su strada, svolto al Meeting Nazionale di Treviso, in ben due specialità (unico atleta su 3.500 partecipanti in grado di compiere questa impresa). Mentre l’atleta lucchese Nicolas Nesi ha conquistato per la terza volta consecutiva il Trofeo Iridato, classica di giovanissimi che ispirata al Campionato del Mondo con tanto di vestizione di maglia iridata.
Da non dimenticare tuttavia, tutti gli atleti che oltre ai sopra menzionati hanno portato successi ai teams. Per Amore & Vita – McDonald’s i vittoriosi sono stati: Diego Basile, Alex Giannini, Daniele Dovichi, Federico Monti, Melania Giannini (pluri vittoriosa in toscana), Andrea Giunti, Simone Bagnoli,  Lorenzo Ratto, Simone Peschiera (quest’ultimi veri fuoriclasse della specialità rampichino ma vincenti anche su strada), Stefano Lelli, Matteo Giuntoli ed Andrea Pasquinelli. Tutti diretti in maniera egregia da Giuliano Bellandi, Nello Marchini, Giuliano Monti, Simone Giannini e Fabrizio Nesi.
Per Mamma e Papà Fanini – McDonald’s, invece hanno vinto: Emma Barsotti, Giulio Pizzarello, Matteo Moriconi, Marco Manzani, Margherita Bagioli, Mirko Arrigoni, Simone Bagnoli, Jacopo Lombardi soprannominato “il piccolo Fignon” (figlio del Presidente Flavio Lombardi) e la mascotte del gruppo, Gabriele Tesi (6 anni). Tra le ultime vittorie di questo team vanno ricordate le 4 maglie iridate conquistate appena una settimana fa al Mondialito MTB da Bevilacqua, Tesi, Rossselli ed Emma Barsotti (che si vanno ad aggiungere alle altre 4 colte in estate nella Gimcana, sempre dagli stessi Bevilacqua, Rosselli e da Pizzarello e Cappelli).
Un grande plauso va comunque anche a tutti quei bambini che seppur non vincendo hanno impreziosito il team grazie alla loro grinta e passione.
Va anche ricordato che i colori di Amore & Vita – McDonald’s sono presenti anche tra i ciclo amatori.
Ci sono infatti centinaia di simpatizzanti che percorrono le strade di tutto il mondo con le maglie del team, molti prendono addirittura parte ad alcune delle Gran Fondo più prestigiose d’Italia, altri invece lo fanno esclusivamente per l’amore verso questo sport. Proprio come hanno fatto il presidente di McDonald’s Europa, il francese Jean Pierre Petit insieme ad alcuni dei dirigenti principali della corporation McDonald’s, che con i colori del team hanno fatto un giro in bicicletta attraverso tutta la Sicilia includendo la scalata dell’Etna. E come successivamente hanno fatto altri tra i licenziatari più importanti di McDonald’s Italia, come Roberto Arthemalle di Ancona, Filippo Parodi di Genova e Daniele Strizzalo di Udine che assieme ad altri, hanno percorso un tracciato da Senigallia a Roma (in quattro tappe) in uniforme Amore & Vita – McDonald’s. Infine, da segnalare che oltre a tutto questo, ci sono oltre 50 ciclo pellegrini di Villanova Mondovì, capitanati da Don Franco Bernelli (padre spirituale del team) che con la maglia recante il messaggio di Amore & Vita, percorre ogni anno migliaia di chilometri verso i principali santuari europei e non.
Quest’anno si sono recati a Lourdes in bicicletta, percorrendo un totale di 1.100 km. Adesso si pensa al 2008, i progetti sono molti, uno su tutti incrementare il numero dei tesserati dei team riservati ai giovanissimi, ma anche dedicarsi al rinforzamento del team professionistico che al momento conta di poter confermare Graziano Gasparre ma soprattutto Ivan Quaranta ed il russo Alexei Bauer, due atleti con i quali Amore & Vita – McDonald’s conta moltissimo in prospettiva delle Olimpiadi di Pechino.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page