Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Amore & Vita – McDonald’s parte bene al Tour della Pace e al Giro del Capo.
Finalmente le biciclette sono arrivate, a poche ore dall’inizio della prima tappa ma sono arrivate. Così gli atleti di Amore & Vita – McDonald’s – come anche quelli di altre quattro squadre – sono riusciti ad essere regolarmente al via della 1° edizione del Tour della Pace in Costa d’Avorio.
Il prologo, un criterium nelle strade di Abidjan, è stato vinto dal velocista della LPR, Ferrari, che sul traguardo ha regolato il compagno di squadra Maserati. Ivan Quaranta era molto atteso, tuttavia, è stato stretto negli ultimi 500 metri, ha sbattuto il ginocchio in una transenna – rischiando di cadere – pertanto si dovuto rialzare. Nella seconda tappa invece una fuga di ventitre atleti ha caratterizzato la giornata. Il team Amore & Vita – McDonald’s ha inserito tre atleti nella fuga ma si è dovuta accontentare del 10° posto ad opera di Valentino Fois. Per il redivivo atleta bergamasco (attualmente 11° in classifica generale), questo è un risultato considerevole, ottimo sotto ogni punto di vista, soprattutto perché Valentino proviene da 5 anni di inattività e da una vita molto sregolata. Finalmente sembra aver ritrovato la grinta e la disciplina e dopo le deludenti performance iniziali al Giro di Grosseto e al Tour dell’Alto Var, è arrivato questo risultato che infonde moltissimo morale per le prossime tappe. La seconda frazione è stata vinta dal francese del team Pro Tour Bouyges Telecom, Sebastien Turgot, mentre gli altri atleti di Amore & Vita – McDonald’s presenti nella fuga hanno concluso la corsa al 15° posto (Michael Stevenson) ed al 21° posto (Slawomir Bury).
In Sudafrica invece il Team ha conquistato – nella 2° tappa del Giro del Capo – il 3° posto con Shaun Davel. L’atleta sudafricano ha attaccato negli ultimi chilometri con il danese Morkov (vincitore di tappa) e con altri quattro atleti ma poi è stato superato allo sprint.
“Un ottimo risultato – commenta il manager Cristian Fanini – Shaun è un atleta giovane e molto promettente. E’ al suo primo anno nella massima categoria, e questo mi da molta fiducia per il proseguo della stagione. Lo stesso vale per Fois. Tutti lo ritenevano finito ma io credo in lui e sono pronto a scommettere che ci darà delle belle soddisfazioni. Andiamo avanti passo dopo passo, abbiamo già sfiorato la vittoria in molte occasioni e sono fiducioso che presto festeggeremo un grande successo”.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page