Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Mondiali Marathon: Martinez e Cortes non entusiasmano.
Villabassa. Si sperava in una maglia iridata – sarebbe stata la sesta in questa disciplina se Martinez avesse vinto – tuttavia, fin dalle prime battute di questa massacrante competizione si è capito che per il favorito Marinez era giornata no.
Il pluricampione del mondo ed olimpico si è trovato tagliato fuori dai giochi già al 40simo chilometro. Una corsa tutta in salita la sua, una rincorsa estrema ed alla fine impossibile nei confronti del belga (discusso vincitore) Paulissen e della nazionale Svizzera - quella degli “extraterrestri”- capitanata dal campione mondiale cross country (titolo conquistato solo 2 settimane fa), Christoph Sauser e dalla medaglia di bronzo Huber.
“Gli svizzeri erano imbattibili – esclamava Cristian Fanini subito dopo lo sprint (con caduta) dei primi due atleti – i primi sei/sette atleti avevano tre marce in più, era imbarazzante”.
Martinez, nonostante la giornata devastante anche sotto il profilo psicologico, ha voluto ugualmente onorare il Mondiale portando a termine la gara il 25° posizione a quasi 25 minuti di distacco dal vincitore. “Sono molto deluso ed amareggiato – spiegava Martinez a Patron Ivano Fanini subito dopo aver tagliato la linea d’arrivo – è stato di gran lunga il giorno più buio nella mia carriera da biker – proseguiva Martinez – ero partito per vincere, ma sin dai primi chilometri ho sentito che la gamba non era quella di una settimana fa.
Non so perché, visto che ero prontissimo per questo appuntamento.
Non cerco nemmeno giustificazioni, non andavo avanti, ed i primi sembravano venuti fuori da un altro pianeta, tutto qui.”
Martinez avrebbe potuto ritirarsi per non fare brutte figure davanti ad un pubblico che lo aspettava almeno sul podio. Tuttavia nonostante il distacco, ha stretto i denti da vero campione ed ha portato a termine la gara con onore accolto dal calore dei tifosi.
Molta sfortuna anche per l’altro alfiere di Amore & Vita – McDonald’s, il canadese Cortes, che è stato invece costretto al ritiro dopo circa metà corsa a causa della rottura del cambio e della catena. Ora il team proseguirà con i propri appuntamenti su strada, il prossima gara sarà domenica 13 Luglio, il Giro del Medio Brenta. Una gara che nel 2003 vide lo strapotere del team Amore & Vita, con la vittoria di Niemiec ed il secondo posto di Tim Jones.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page