Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

GIRO nel GIRO.Continuano senza sosta i preparativi per il mitico “Giro nel Giro” di Amore & Vita – McDonald’s.E’ infatti ufficiale che gli atleti saranno seguiti nel corso dei 23 gironi dall’equipe medica dell’Istituto di Medicina dello Sport di Firenze, diretto dal Dott. Sergio Califano e coordinato dal dott. Flavio Alessandri. A questo proposito, tutti gli atleti del team sono stati visitati ieri a Scandicci presso la base del centro sportivo riabilitativo FisioKinetic dove l’Istituto di Medicina dello Sport ha sede. Sono stati effettuati svariati test per valutare accuratamente le condizioni atletiche e lo stato di salute dei corridori. 15 atleti su 17 sono risultati idonei ed in perfetta forma, pronti per poter prendere parte a questa singolare ed affascinante avventura sportiva. Purtroppo a due di loro sono state riscontrate alcune anomalie cardiache che meritano ulteriori approfondimenti“Siamo entusiasti che il Dott. Califano e la sua equipe abbiano deciso di affiancarci per questa sfida – spiega il presidente Ivano Fanini – i nostri atleti verranno monitorati 24 ore su 24, seguiti da cardiologi, fisioterapisti, psicologi e nutrizionisti, in più come già spiegato, verranno giornalmente controllati con test anti doping sangue – urine che poi pubblicheremo sul nostro sito internet insieme a tutte le statistiche ed ai tempi di ogni tappa percorsa. Sarà una vera e propria sfida con noi stessi, per capire fin dove possano arrivare i limiti di atleti che corrono realmente ‘a pane ed acqua’. Il divario tra i nostri atleti ed il resto del gruppo sarà ancora più evidente se guardiamo ad esempio le performance alla recente Tirreno Adriatico, dove atleti già squalificati, ritornano in sella più forti di prima e fanno dei numeri pazzeschi. Questo ci può stare per un giorno solo e per mano di campioni veri come Basso, ma non per gli altri e per tante durissime tappe consecutive. Ciò fa pensare che siano arrivati nuovi - e per ora sconosciuti - prodotti dopanti.
Tornando al nostro Giro, voglio anche puntualizzare che i corridori non potranno portare nessun tipo di medicina al seguito, nemmeno l’aspirina. Qualsiasi tipo di vitamina o integratore verrà somministrata esclusivamente dai medici dell’Istituto di Medicina dello Sport in base alla loro valutazione dei parametri fisiologici e dei valori ematici degli atleti. Questi partiranno con l’ematocrito che si ritrovano come nel caso dell’americano Gerlach attualmente con il tasso a 37%. Anche la lista di medicinali leciti, in caso ce ne fosse la necessità di somministrazione, verrà messa on-line, così che qualsiasi persona possa rendersi conto personalmente cosa prendono i nostri atleti. Poi ci tenevo particolarmente a precisare che questo Giro nel Giro non sarà imposto ai nostri atleti. I corridori che non fossero convinti di partecipare o non ritenessero opportune le nostre scelte saranno liberi di astenersi. Abbiamo consegnato loro una dichiarazione da firmare liberamente, solo chi è veramente d’accordo e appoggia le nostre idee sarà al via. Intanto ogni giorno facciamo un passo avanti sull’organizzazione grazie anche al prezioso aiuto del coordinatore dell’evento Enrico Polo e dal nostro sponsor e supporter Rigoni di Asiago, produttrice di alimenti biologici con cui gli atleti si nutrono nel rispetto della salute. Adesso, non ci resta che ottenere una risposta definitiva dall’Amministratore delegato dell’RCS Dr. Antonello Perricone, perché noi vogliamo partire, percorrere ed arrivare sulle strade del Giro del Centenario ma in modo che tutto venga realizzato di comune accordo con gli organizzatori, senza recare danni a nessuno.
Contiamo che la nostra piccola carovana sarà composta da 15 atleti, 2/3 direttori sportivi, 2 massaggiatori, 2 meccanici, una quindicina di agenti di polizia, lo staff medico dell’istituto medicina dello sport del dr. Califano, due ambulanze, un addetto stampa, due giudici di gara ed un direttore di corsa, ecc. In tutto una cinquantina di persone, compreso il personale dell’emittente americana A&E che filmerà 24 ore su 24”.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page