Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Cristian Fanini: «Siamo soddisfatti fino ad oggi, però guardiamo avanti»
A tre mesi dall’inizio di stagione, è tempo di un primo bilancio per Amore & Vita – McDonald’s. Nessuna intenzione di piangersi addosso per le occasioni sprecate ma tanta voglia di continuare sull’onda positiva dei risultati ottenuti ultimamente. E’ un’Amore & Vita – McDonald’s carica e concentrata quella che si appresta ad entrare nella seconda – e probabilmente più importante – parte della stagione agonistica. Fra tre giorni intanto si correrà di nuovo, dopo una quindicina di giorni di riposo dalle ultime competizioni (Settimana Lombarda e Route Adeèlie de Vitrè). L’appuntamento è dei migliori, ovvero il G.P. Nobili Rubinetterie ad Arona. Questa corsa rappresenta una sfida per il team e non solo. Ci sarà da dimostrare che i risultati dell’ultimo mese non sono stati fortuiti ma bensì frutto di un grande lavoro di squadra. Intanto Cristian Fanini coglie l’occasione per fare il punto della situazione.
“Sicuramente speravamo di cogliere qualche vittoria in più. Lo dico perché sono cosciente che il team quest’anno è di gran lunga più forte, competitivo ed affiatato rispetto a quello del 2008.  Preso atto di questo dettaglio, allo stesso modo dobbiamo restare con i piedi per terra ed ammettere che per un team come il nostro una vittoria come quella ottenuta da Yuriy Metlushenko al Coppi e Bartali vale tantissimo, quasi quanto vincere una ‘classica’. Bruciano un pò i piazzamenti, soprattutto quelli di Metlushenko al Giro di Sardegna (3° posto dietro a Bennati e Lorenzetto) e alla Lombarda (2° alle spalle del nostro ex atleta Mattia Gavazzi), questo perché se non avesse commesso degli errori ingenui e si fosse fidato di più dei suoi compagni che quest’anno sono davvero incredibili, sicuramente avrebbe ottenuto altre due vittorie. Questo però è il ciclismo, dobbiamo fare tesoro degli errori per cercare di commetterne meno in futuro ed è questo quello che faremo. Rispetto al 2008 siamo già un passo in avanti, la stagione è ancora lunga e noi abbiamo intenzione di continuare così lottando ad ogni corsa fino all’ultimo. Per noi non sono importanti solo le vittorie.
Al G.P. Nobili sono stati selezionati otto corridori molto in forma, si tratta di Metlushenko, Starchyk, Mamos, Dabroski, England, Gilioli, Gerlach ed il giovanissimo americano Brandt. Dopo questa competizione si partirà subito per la Francia, dove il team correrà il Tour de Bretagne, una corsa a tappe altrettanto affascinante nella quale ci sarà una sola prerogativa: vincere almeno una tappa. Intanto però si complicano le cose per l’organizzazione del ‘Giro nel Giro’: “sono fiducioso che alla fine riceveremo il benestare da parte degli organizzatori, ad oggi però non abbiamo un punto d’incontro. Come sempre ho sostenuto, il nostro intento è quello di precedere la carovana rosa, seppur di 5 ore. Per superare tutte queste difficoltà e non chiedere autorizzazioni a nessuno basterebbe partire il giorno prima ma in questo modo verrebbe stravolto il significato della nostra gara. E’ pur vero che se non riusciremo a partire come programmato, sarà un grave danno per la guerra al doping”.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page