Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Il campione ucraino Starchyk investito da un auto: mondiale a rischio!
E’ accaduto la scorsa settima, a Montecatini Terme. Starchyk stava percorrendo la discesa che da Vico porta verso il centro di Montecatini insieme ad un altro atleta, quando una macchina è entrata improvvisamente in strada senza guardare. I due atleti stavano procedendo ad alta velocità, hanno tentato di frenare ma alla fine non ce l’hanno fatta ad evitare il violento impatto laterale con il veicolo. Sia Starchyk che l’altro corridore sono stati sbalzati a causa della velocità a circa 20 metri dal punto dell’incidente. “Lo shock è stato incredibile - ha commentato a freddo il campione nazionale ucraino porta colori di Amore & Vita – McDonald’s – per alcuni minuti ho avuto perfino un vuoto di memoria, e non mi rendevo conto di cosa era successo. Inoltre non riuscivo a percepire sensibilità nel corpo, quello è stato senza dubbio il momento più brutto e angosciante. Sono passati solo pochi secondi prima che riuscissi a mettermi seduto a lato della strada ma per me sono stati interminabili. Anche il mio compagno di allenamenti ha subito un grosso trauma, forse superiore al mio. Comunque appena ripreso coscienza di cosa era accaduto mi sono preoccupato di soccorrere il mio amico e non ho voluto subito andare in Ospedale. Non potevo fare scelta peggiore. Nel pomeriggio infatti sono cominciate le vertigini e i dolori al collo e alla schiena sono diventati così forti che facevo fatica a camminare e respirare. Ho chiamato subito il mio direttore sportivo Gaggioli che mi ha accompagnato presso il ritiro della squadra. Per fortuna non c’era niente di rotto, se non varie contusioni, escoriazioni. La botta comunque è stata spaventosa e i medici mi hanno obbligato a 2 settimane di stop. In questo momento in cui la mia condizione era quasi al top in vista dei Campionati del Mondo di Mendrisio non poteva accadermi cosa peggiore. Nonostante i medici ho provato ad uscire in bici per non perdere tutto il lavoro fatto ma proprio non riesco a pedalare. Il dolore alla schiena e soprattutto al collo è insopportabile, quindi non so quando potrò tornare ad allenarmi ad alti livelli.” Per l’Amore & Vita – McDonald’s questa è una grave perdita. Starchyk infatti è uno degli uomini faro del team e aveva in programma nei prossimi giorni il Giro di Romagna, il GP Univest negli Stati Uniti, il GP Prato e soprattutto il Campionato del Mondo su strada. “Questo incidente non ci voleva – spiega il d.s. Gaggioli – Vlady è uno dei nostri leader e puntavamo tutti su di lui per le prossime gare che purtroppo dovrà saltare. La nostra preoccupazione più grande resta comunque quella dei Mondiali dove lui essendo il campione nazionale in carica partiva con i gradi di capitano. Avere un atleta come lui al via è una soddisfazione ma adesso non sappiamo se potrà esserci o come potrà esserci. Se non fosse caduto sicuramente sul percorso di Mendrisio, molto adatto alle sue caratteristiche, avrebbe lottato per un piazzamento ma in questo stato sarà già tanto se riuscirà ad essere al via.”
Intanto Domenica il Team correrà il Giro di Romagna per poi partire lunedì nuovamente alla volta degli Stati Uniti, i selezionati saranno: Metlushenko, Grechyn, Borisov, England, Gilioli, Cortes, Dabrowski, Palanek e Mamos.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page