Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

La sfortuna continua a colpire il Team Amore & Vita - Conad.

Ieri nella frazione d'apertura della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, tutto sembrava essere andato per il verso giusto, tutto tranne gli ultimi 250 metri finali.

Sanderson ha pilotato benissimo Metlushenko alla ruota del vincitore Francesco Chicci della Liquigas ma nel momento in cui il velocista ucraino ha lanciato lo sprint e sprigionato tutta la sua potenza, la ruota posteriore ha fatto crack.
Un problema meccanico improvviso che non ha lasciato al leader di Amore & Vita - Conad nessun tipo di speranza.
Di positivo c'è che Metlushenko è fortunatamente restato in piedi. Un incidente di questo genere infatti, avrebbe potuto provocare veramente una brutta caduta con conseguenze disastrose per il proseguo della corsa.

Grande la delusione collettiva appena tagliato il traguardo:

'Io c'ero e avevo le giuste sensazioni - grida disperato Metlushenko - in Sardegna la foratura, adesso quest'altra disavventura, sono veramente furibondo...vorrei soltanto fare la mia volata al meglio, anche perdendola ma almeno vorrei provare a farla senza intoppi. Sono pronto, in grande condizione e molto concentrato, i ragazzi lavorano per me in maniera splendida, purtroppo la sfortuna non mi vuole abbandonare. Adesso mi concentrerò sulla tappa di Finale Emilia. So che non sarà facile ripetersi, però io conosco l'arrivo a memoria e come in passato feci a Donoratico, potrei impormi nuovamente anche qui'.

Nel pomeriggio poi si è svolta la Crono Squadre e il team Amore & Vita - Conad ha chiuso in 15° posizione (su 18 formazioni al via).

'Un risultato disastroso - commenta amareggiato Cristian Fanini - questa performance è stata vergognosa e non intendo tollerare certi atteggiamenti. Ho visto atleti non impegnarsi, non dare assolutamente il 100% e poi, subito dopo l'arrivo, giustificarsi con scuse assurde. Io ho corso in bici, so come vanno le cose e tollererò neanche il minimo tentativo di essere nuovamente preso in giro. Se non avrò il 110% da tutti i miei ragazzi (a prescindere dal risultato che per me è irrilevante) prenderò dei seri provvedimenti. La stagione è ancora lunga e vi assicuro che ogni giorno ho moltissimi atleti che ancora mi contattano per correre perchè putroppo per loro sono senza contratto. Io voglio dare una chance a chi la merita e ha chi si impegna e non a chi prende in giro il mio lavoro e quello dei direttori sportivi'.

Oggi seconda tappa con arrivo a Faenza. Un percorso adatto a Colex e Dabrowski ma anche a Borisov e Starchyk.
Staremo a vedere......Gaggioli e Giorgini hanno 'ordinato' di attaccare sin dal primo chilometro e di entrare in ogni fuga possibile.
Fanini invece aspetta conferme, soprattutto dopo la brutta figura della crono.

Tocca soltanto ai ragazzi adesso dimostrare di avere le carte in regola per ben figurare.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page