Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Sergey Kolesnikov: un altro talento che riparte dalla corte di Fanini.
Ha 25 anni, un passato glorioso, impreziosito da ben 17 successi (otto dei quali ottenuti gare 1.1) ed un talento sopraffino in cerca di riscatto.
Si chiama Sergey Kolensikov, ed a soli 20 stupì l’Europa a suon di vittorie internazionali, sfiorando anche la vittoria nella classifica finale dell’UCI Europe Tour (fu leader per molti mesi ma poi chiuse l’anno al terzo posto). Un atleta dalle doti incredibili e margini di miglioramento inimmaginabili. Sembrava un predestinato e molti gli avevano predetto un futuro da campione, tanto che la Unibet (all’epoca formazione Pro Tour) fece “ponti d’oro” pur di averlo tra le proprie file. Purtroppo fu un fallimento sotto ogni punto di vista e quello che pareva essere un fuoriclasse finì - a causa anche di persone sbagliate al suo fianco – nel baratro. Seguirono poi anni di incertezze e delusioni, nei quali Kolesnikov pur cogliendo qualche risultato degno di nota, rese enormemente al di sotto delle sue potenzialità tanto da pensare al ritiro dal ciclismo.
Sembrava finita la carriera di questo ragazzo, fino a che alcune settimane fa Cristian Fanini insieme a Vladislav Borisov (atleta in forza da alcuni anni all’Amore & Vita) lo ha contattato per dargli un ultima chance. “Credo molto in questo atleta e sono sicuro che con noi tornerà in alto. D’altronde se ha soli vent’anni riesci a dominare  da solo e vincere (in Francia) corse come il Tour du Finistere, Circuit des Ardennes, Classic Loire Atlantique, La Tourangelle e poi (in Cina) il Tour of Hainan vuol dire che la classe ci deve essere per forza. Adesso non pretendo che ci stupisca subito come invece ha fatto in passato, gli daremo tutto il tempo necessario per ritrovare la giusta dimensione e magari essere al massimo entro un paio di mesi. Comunque vada, è una scommessa che spero mi ripaghi della delusione Ruben Bongiorno. Un atleta su cui avevo puntato moltissimo per questa stagione e che invece per gravi problemi personali legati alla sua famiglia, è dovuto tornare in Argentina smettendo definitivamente di correre (nonostante la mia buona volontà di concedergli tutto il tempo di cui avesse avuto bisogno)”.
Il debutto di Kolesnikov è previsto la prossima settima al Coppi e Bartali.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page