Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Challenge du Prince: dal Marocco arriva il 1° successo di Amore & Vita.

Ieri nella prima prova, corsa sulle strade della capitale Rabat, il tedesco Mamos aveva dominato ma alla fine, caduto nella trappola di altre squadre e forse per la troppa generosità, si era dovuto accontentare del secondo posto.
Oggi la storia e' cambiata e sul traguardo di Meknes dopo 160 km, l'ucraino Volodymyr Bileka, ex compagno di Lance Armstrong e già più volte vicino al successo anche in Italia, non ha avuto rivali e finalmente ha regalato al team la prima vittoria stagionale.

'Sono molto felice e soddisfatto - spiega il d.s. Gaggioli - lo avevamo annunciato che saremmo venuti per vincere e così e' stato. Brucia un po’ il secondo posto di ieri perché Mamos meritava di vincere, tutto sommato però va bene così. Abbiamo anche la corsa di domani a Casablanca e sarebbe fantastico ripeterci'.

Dall'Italia arrivano pronti anche i commenti del manager Fanini: 'per me e' veramente una vittoria importante. Lo so che c'e' il Giro che chiaramente riscuote tutto l'interesse, tuttavia per noi va bene così, non e' mai facile vincere nemmeno quando sembra scontato quindi per me questo successo ha valore. Come avevamo detto all'inizio la dedica va alle vittime ed i feriti di Marrakesch, e' per onorare loro che siamo partiti. Voglio ringraziare tutti i ragazzi, soprattutto il vincitore Bileka che sicuramente potrà lasciare il segno anche in Italia e Mamos, secondo ieri e oggi caduto purtroppo a pochi metri dal traguardo. Speriamo ora di chiudere in bellezza domani a Casablanca, sarebbe davvero bello tornare a casa con un altro successo'.
--

English version:

Challenge du Prince: from Morocco comes the first victory of team Amore & Vita

Yesterday, at the first stage in Rabat, the German rider Phil Mamos, was dominating but unfortunately at the end, he was only second.
Today it was a different story, and after km 160, on the finish line of Meknes, the Ukrainian Volodymyr Bileka  (former team mate of Lance Armstrong and many times close to a victory this year in Italy) was the strongest and took the first victory of this 2011 season.

'I am very satisfied and happy - says director Gaggioli - we announced that we were just looking for a victory and we didn't disappoint our expectations. The second place of yesterday burns a little but at the end it's ok. We look forward to tomorrow's race in Casablanca and it would be great to make it again'.

And from Italy also the manager Fanini expresses all his satisfaction: 'this is actually a very important victory for us. I know with the Giro now all the attention goes to it, but it's fine. It's never easy to win a race, not even in these countries so I give to this result a lot of value. As I said this victory goes to the memory of the people who were killed in Marrakesh by the kamikaze attack. We came here on purpose just honor these innocent people. And I'm glad we did it. I would like to thank the winner Bileka and all the other guys, especially Mamos, who was second yesterday by mistake and today crashed just few meters before the finish line. I hope we could make great performance even tomorrow in Casablanca, it would be great to come back home with another victory'.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page