Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Settimana Lombarda: Amore & Vita riporta in gruppo Yuriy Metlushenko.

Non ha mai smesso di credere alle tante promesse che gli sono state fatte nel corso di tutti questi mesi, ne di sperare di indossare - in questa stagione - la maglia di un team world tour che gli potesse garantire (a 34 anni) di correre ancora un grande giro per mettersi così a confronto con i più forti sprinter del mondo. Considerate le belle vittorie ottenute ogni anno dal 2002 ad oggi se la sarebbe proprio meritato Yuriy Metlushenko.  Purtroppo invece, questa opportunità alla fine non è arrivata, nonostante un successo di rilievo in una corsa HC anche in questo 2011 (la 3° tappa del Tour Qinghai Lake ottenuto con la maglia della selezione nazionale). Ed è così che il velocista ucraino è tornato a vestire la maglia con la quale ha ottenuto più successi e soddisfazioni: quella di Amore & Vita.
“Per noi è una grande soddisfazione – spiega Cristian Fanini – lo avevamo lasciato libero alla fine di novembre, nonostante avessimo un accordo anche per questa stagione, perché ritenevo giusto che un atleta di questo livello potesse finalmente lottare per la vittoria in una tappa del Giro, Tour o Vuelta.
Lui sapeva della nostra disponibilità, quindi ho atteso la sua chiamata e appena è arrivata gli ho spalancato nuovamente le porte della nostra squadra” conclude Fanini.
Domani alla settimana lombarda il suo debutto, con l’obbiettivo di centrare immediatamente un risultato importante. Al suo fianco ci saranno i connazionali Bileka, Kaniuk e Kogut, il russo Borisov, il tedesco Mamos, il campione israeliano Libner, il campione messicano Colex e lo svedese Morèn.
Un team determinato, unito dalla voglia di riportare in alto ‘il Toro Scatenato’ di Radomishl (Raging Bull è il soprannome che gli è stato dato dalla stampa statunitense dopo le vittorie in America).
“Sono prontissimo, emozionato e veramente ‘arrabbiato’ – esclama deciso Metlushenko – ho tante rivincite da prendermi e cercherò di farlo in queste prossime corse (Settimana Lombarda e Giro di Padania). La condizione è ottima anche perché mi sto preparando per i campionati del Mondo di Copenhagen, i miei compagni credono ciecamente in me, la famiglia Fanini altrettanto quindi non mi rimane che dimostrare a chi mi ha illuso che ha fatto un grosso errore”.

English Version:

Settimana Lombarda: Amore & Vita brings back Yuriy Metlushenko.
He never stopped believing the many promises that were made during all these months, hoping to wear - this season - the jersey of a World Tour team that could guarantee him to take again part at a Grand Tour and compete against the strongest sprinters of the world.
Unfortunately  this opportunity has not come at the end, despite a major success in a H.C. race in this 2011 (the 3rd stage of the Tour Qinghai Lake obtained with the jersey of the national selection). So, at the end, he returned to wear the jersey with which he got more success and satisfaction: the Amore & Vita jersey.
'For us it is a great satisfaction - says Cristian Fanini - we had left him free at the end of November, although we had an agreement also for this season, because I felt right that an athlete of this level could finally fight for the victory in a stage of the Giro, Tour or Vuelta.
He knew of our availability, so I just waited for his call and when it came,  he found our doors opened. Tomorrow he will make its comeback at Settimana Lombarda (ITA 2.1) with the aim of immediately hit a major achievement. At his side will be lined up fellow countrymen Bileka, Kaniuk and Kogut, the Russian Borisov, German Mamos, Israeli champion Libner, the sample Colex Mexican and Swedish Moren.
A very determined, united by the desire to bring back to top 'The Raging Bull' of Radomishl (Raging Bull is the nickname that was given by the U.S. press after victories in America).
'I am more than ready, excited and very 'angry' - says Metlushenko  - I have a  revenge to take and I will try to make it in these next few races (Week Tour of Lombardy and the Padania). The condition is very good because I am preparing for the World Championships in Copenhagen, my teammates believe in me blindly, just as the Fanini family, so it remains for me to demonstrate to those who gave me illusions that were wrong. '

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page