Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Amore & Vita – McDonald’s in ritiro a Lido di Camaiore.

Amore&Vita – McDonald’s è, in questi giorni, in ritiro a Lido di Camaiore presso l’hotel Rialto Suisse per rifinire la preparazione in attesa del debutto stagionale in Italia previsto per sabato 10 Febbraio a Donoratico nell’ormai consueta classica d’apertura G.P. Costa degli Etruschi. Saranno molti i big alla partenza di questa edizione, tuttavia in casa Amore & Vita – McDonald’s si respira aria di grande ottimismo. Gli atleti sembrano molto concentrati e determinati, si punta senza esitazione ad ottenere il massimo, anche perché quest’anno tra le file del team ci sono atleti di esperienza, capaci di stupire. Uno su tutti è proprio Ivan Quaranta, il ghepardo di Crema, che non nasconde la propria voglia di riscatto dopo alcune stagioni difficili. “I ragazzi stanno pedalando veramente forte – è il primo commento del team manager Cristian Fanini – all’interno del gruppo si percepisce una tranquillità, una sicurezza ed un’armonia incredibile, era da tempo che non vedevo il mio team così unito e determinato. Siamo uno per tutti e tutti per uno – prosegue Fanini – ed in questo caso quell’uno non può essere altro che Ivan. Non ci dimentichiamo che è stato negli ultimi anni uno degli sprinter più forti e spettacolari del mondo e anche se proviene da un paio di stagioni sotto tono (al punto che lo scorso anno non ha addirittura mai gareggiato), a mio avviso rimane il più temibile antagonista di Alessandro Petacchi. Lo so che molti mi criticheranno per queste dichiarazioni ma io vorrei ricordare che un giorno, quando nessuno lo calcolava, stravinse la prima tappa del Giro d’Italia davanti ad un certo Mario Cipollini vestendo la maglia rosa e ripetendosi per ben altre cinque volte (nella corsa rosa) e sempre davanti a Mario Cipollini. Tutto il resto è storia. Inoltre, anche i vari giornali sportivi in questi giorni lo hanno messo tra i principali favoriti assieme proprio a Petacchi, a Grillo e all’amico Francesco Chicchi. Comunque per adesso pensiamo a questo training camp perché a Donoratico manca ancora più di una settimana. Sono soddisfatto di tutti i ragazzi, hanno complessivamente una condizione più che accettabile. Certamente c’è qualcuno più indietro, ma è normale dato che i programmi di gare sono ben distinti per ciascun atleta. In particolare Ivan è in buona condizione ma non sarà facile imporsi a Donoratico perché gli mancano le corse da un anno e mezzo. Oggi abbiamo pedalato per sei ore e domani ce ne aspettano sette. Tanto fondo, tanta salita e qualche volata per testare il treno di Ivan, se andremo di questo passo sono certo che riscatteremo alla grande un 2006 a mio avviso deludente” conclude Fanini. Il team rimarrà fino a domenica a Lido di Camaiore, per poi spostarsi a Follonica per una seconda parte di training camp fino al giorno della competizione. Tra i più attivi del gruppo troviamo il campione lituano in carica Dainius Kairelis, il giovane connazionale Romas Sinicinas, il moldavo Ruslan Ivanov – che non nasconde di puntare seriamente al Trofeo Laigueglia – e lo ‘stagista’ il canadese Phil Cortes. Arrivato dal Canada grazie all’interessamento diretto del Presidente di McDonald’s Canada, Louie Mele, il ventiquattrenne Cortes ha dimostrato in questi giorni grande grinta e temperamento. E’ quasi sempre riuscito a tenere le ruote dei più forti in salita, dimostrando di ben adattarsi a situazioni e ad allenamenti ben diversi da quelli a cui era abituato nel suo paese, dove il ciclismo vive una realtà che non è minimamente paragonabile a questa. I tecnici Pelliconi, Gavazzi e Giorgini sono rimasti entusiasti da questo atleta. “Phil ha un obbiettivo ben preciso – spiega Roberto Pelliconi – quello di ben figurare alle Olimpiadi di Pechino 2008 e per noi sarebbe un onore ci andasse vestendo i nostri colori.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page