Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Sabato scorso si è chiusa con il successo del vincitore del Giro d’Italia Damiano Cunego la Settimana Ciclistica Internazionale Coppi e Bartali. Amore & Vita - McDonald’s ha ottenuto nell’ultima frazione, conquistata dal giovane Riccardo Riccò davanti al Campione Olimpico Paolo Bettini, un discreto 12° posto con il vincitore del Giro d’Italia Baby ’03 Dainius Kairelis. A parte quest’ultimo risultato, sono da segnalare le ottime prestazioni del team nel corso di tutta la settimana, a partire da Graziano Gasparre che nella prima tappa ha ottenuto la leadership generale grazie ad un attacco da corridore di grande esperienza. Oltre a questo risultato, gli atleti hanno colto piazzamenti nei primi quindici in tutte le sei frazioni in programma. Sono stati protagonisti di numerose fughe importanti, soprattutto con Dainius Kairelis e Timothy Jones, prontamente ripresi dalle telecamere di Rai Sport e nominati ripetutamente dai telecronisti. Inoltre, Amore & Vita – McDonald’s ha chiuso la classifica generale a squadre in nona posizione (25 teams al via, ben dieci di categoria Pro Tour di cui cinque hanno terminato alle sue spalle). Dopo questi soddisfacenti risultati il team diretto dall’ex professionista Roberto Pelliconi ha fatto nuovamente rotta in Svizzera, dove ha disputato il Giro del Mendrisiotto, gara di 170 km corsa tra le provincie di Chiasso e Lugano. La gara è stata vinta dal corridore del team Lpr Daniele De Paoli, tuttavia Amore & Vita – McDonald’s merita un grande plauso per essere stata la vera protagonista di gara sin dal chilometro zero. Infatti, Timothy Jones ed Ivan Fanelli hanno attaccato ripetutamente fino a quando non hanno portato via un drappello di 10 atleti. La gara veniva completamente caratterizzata da questa fuga fino alla tornata conclusiva, dove sull’ultima salita, grazie al forcing dello scalatore africano di Amore & Vita - McDonald’s Tim Jones, gli atleti al comando rimanevano in cinque, ovvero lo stesso Jones, il suo compagno di colori Ivan Fanelli, Daniele De Paoli, l’austriaco Adam Hansen e lo sloveno Jure Kocjan. Terminato il suo lavoro Jones si defilava e lasciava le redini del gioco ad Ivan Fanelli che a sua volta scattava ai meno 4 km dal traguardo e rimaneva solo fino agli ultimi mille metri. Purtroppo il terzetto alle sue spalle trovava un grande accordo e si portava in scia di Ivan Fanelli proprio sul lungo rettilineo finale, dove Daniele De Paoli scattava in contropiede e beffava tutti. L’alfiere di Amore & Vita – McDonald’s si doveva accontentare del gradino più basso del podio, un piazzamento che va stretto al talento barese considerato il suo stato di forma e l’andamento della gara che aveva fatto sperare non poco sia lo stesso atleta che i dirigenti del team. Oltre a terzo posto di Ivan Fanelli, Amore & Vita – McDonald’s chiudeva il Giro del Mendrisiotto cogliendo anche la nona posizione con Graziano Gasparre, la tredicesima con Jakub Lorek e la diciottesima con Bartosz Kolendo. Da segnalare che una brutta caduta agli ultimi 300 metri condizionava lo sprint per la quinta posizione di Gasparre. Nella caduta è rimasto coinvolto Daniele Di Batte che ha riportato una brutta contusione ad un ginocchio e varie escoriazioni. Di Batte è stato prontamente visitato dal medico del team e dovrà stare a riposo per circa una settimana. Gli atleti di Amore & Vita – McDonald’s si riuniranno questa sera in ritiro presso Villa Fanini, dove rimarranno fino a lunedì 3 aprile per svolgere una settima di intenso lavoro in previsione dei prossimi imminenti appuntamenti, primo su tutti la Settimana Lombarda, in programma dal 5 al 10 aprile.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page