Team
  Storia
  Store
  Photo Gallery
  Campioni
  Area Download
  Sponsor
  Press Room
  Archivio News
  Contatto
  Kid's Room
NEWS
 
  NEWS
 
 

Dopo aver corso in Svizzera lo scorso week-end (Giro del Mendrisiotto), dove peraltro ha ben figurato soprattutto con Ruslan Ivanov e Romas Sinicinas, rispettivamente 12° e 13° al traguardo, Amore & Vita – McDonald’s prosegue i propri impegni agonistici in Belgio. Domani, vicino a Bruxelles, si disputerà la Nokere – Koerse, classica d’apertura del calendario fiammingo. Il team manager Cristian Fanini e il d.s. Roberto Pelliconi hanno selezionato un team sulla carta molto competitivo e pronto a far bene.
A comandare le file ci saranno nuovamente Ivanov e Sinicinas – i due atleti più in forma del momento – ma non mancheranno altre pedine fondamentali come i fratelli Christofer e Michael Stevenson. A dare manforte a questi uomini ci saranno i polacchi Krol e Kohut e l’ex campione europeo Graziano Gasparre. Per quest’ultimo la classica belga rappresenterà il debutto stagionale, dopo un avvio d’annata segnato da una brutta polmonite che lo ha tenuto lontano dalla bici per quasi tre settimane.
Al momento, tuttavia il corridore lodigiano appare completamente recuperato e pronto a dare il massimo per il team. La Nokere – Kourse rappresenta una grande occasione per Amore & Vita- McDonald’s, il percorso sarà quasi interamente quello del Giro delle Fiandre, con l’ascesa di muri storici come il Quaremont ed Koppenberg.
“Questi sono il genere di appuntamenti  a cui puntiamo di più – spiega Cristian Fanini – i ragazzi sono elettrizzati all’idea di percorrere le mitiche strade che tra poche settimane faranno da scenario ad una delle corse più importanti del mondo (il Fiandre).
Sarà bello vedere come si muoveranno sui muri che da sempre sono stati il trampolino di lancio per campioni del calibro di Bartoli, Musseuw e Boonen. Sono cosciente del fatto che ottenere un grande risultato non sarà semplicissimo, visto che le corse in Belgio hanno tutte una storia a se. Ovvero, è quasi impossibile fare una vera strategia e a volte, anche se ci si avvale di una grande condizione, basta un niente per rimanere tagliati fuori.
Ci vuole soprattutto molta esperienza su questi tipi di percorsi e i miei ragazzi non ne hanno. Sarà per tutti una bella incognita, comunque, sono fiducioso di poter migliorare il risultato del Giro del Mendrisiotto” conclude Fanini.
Dopo questa gara il team volerà in Francia dove sarà atteso ad un doppio appuntamento, la Classic de Loire Atlantic e la Tourangelle, in programma sabato e domenica prossima.

    TORNA ALL'ARCHIVIO NEWS
 
 
 
 
P.iva 02254630466
 
Torna alla Home Page